Chiara Pellacani

Chiara Pellacani (Roma, 12 settembre 2002) è la più giovane tuffatrice italiana ad aver vinto un titolo Europeo.

Partita da bambina col nuoto salvamento  è passato ai tuffi per consiglio di un amico.

A soli 13 anni ha raccolto i primi importanti risultati, sia a livello nazionale, dove ha iniziato subito a gareggiare con i seniores, che a livello giovanile internazionale.

Vista la giovane età si dedica ancora a tutte le altezze e quasi sempre sale sul podio sia nelle gare individuali, che in sincro.

Dopo un paio d’anni passati a mietere successi tra le pari età, nel 2018 brucia le tappe e si impone anche nelle competizioni destinate ai più grandi.

Vince il titolo Europeo in sincro da 3 metri con Elena Bertocchi, battendo il record di precocità della divina Tania Cagnotto.

A ottobre dello stesso anno partecipa alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires dove raggiunge le finali in tutte le gare disputate.

Nel 2019 riesce nell’impresa unica di vincere un altro oro europeo: non potendo confermare il titolo dai 3 metri a causa del ritiro di Bertocchi, si prende quello in sincro da 10 metri con Noemi Batki.

Se non è predestinazione, quello di Chiara è sicuramente un ottimo viatico per una carriera che, a soli 16 anni, si prospetta ricca di soddisfazioni.

"Vorrei diventare come Tania Cagnotto. Anche solo un po' come lei. Per noi tuffatori Tania è un mito, irraggiungibile. Mi piacerebbe parlarci, per imparare."