Alessandro De Rose sponsoring

Alessandro De Rose (Cosenza, 2 luglio 1992) è un campione di tuffi dalle grandi altezze. Per meglio dire è il più giovane e l’unico atleta italiano tra i 22 al mondo, specializzati in questa disciplina che già a Tokyo 2020 potrebbe diventare olimpica.

Alessandro De Rose iniziò a prendere confidenza con la piscina da adolescente, quando il medico consigliò ai genitori che il nuoto sarebbe stato utile per risolvere i problemi alla schiena.
Dalle vasche al trampolino il passo è stato breve. Dopo un periodo difficile, iniziato con la perdita dell’amato padre, proseguito con il rapporto conflittuale con la madre, fino ai problemi economici che gli hanno anche fatto interrompere gli allenamenti, Alessandro riesce a riprendere in mano la sua vita grazie ad un tuffo, dal quale riemerge rinato.

Trasferitosi a Trieste, dove riprende gli allenamenti mantenendosi facendo il cameriere, per cinque anni di seguito ha preso parte alle tappe italiane del Red Bull Cliff Diving, la serie di eventi più importanti di questa disciplina. Nel 2017 vince la sua prima tappa delle World Series a Polignano a Mare e, dopo solo una settimana, si aggiudica il bronzo ai Mondiali di Nuoto a Budapest. Dopo il 23 luglio 2017, dopo il tuffo a Polignano, Alessandro fa pace con la propria vita e tutto ritrova un senso e un posto.

Lo sponsoring di Alessandro De Rose cambia proprio da quel giorno. La sua riconciliazione con il passato ha effetti anche sul presente e, ne siamo certi, migliorerà anche le aspettative future. Il senso di pace e realizzazione lo porta ad eliminare anche dei tatuaggi legati alla sua vita precedente. In particolare uno: la scritta “vendetta” che avverte con chiarezza di non rappresentare più.

Oggi non riesce a vedersi senza i tuffi, Nicole e il loro cane Zero e il suo sponsoring potrebbe arricchirsi ancora di più. Alessandro sogna infatti di aprire una scuola di Cliff Diving in Italia.