ILARIA CUSINATO ENTRA NEL TEAM EIS

EIS comunica l’ingresso nel suo team della nuotatrice veneta Ilaria Cusinato. La nuotatrice classe ‘99, originaria di Cittadella Padova, contribuisce a rinforzare un gruppo di atleti composto da sportivi affermati e giovani promesse, praticanti dieci discipline differenti, capaci di distinguersi sia sul palcoscenico nazionale sia su quello internazionale a suon di record e medaglie.

Ilaria Cusinato entra nel team EISIlaria Cusinato è una delle nuotatrici azzurre di maggiori prospettive e detiene il record italiano nei 200 metri misti. Entrata in vasca all’età di 10 anni, fin dalle prime gare agonistiche fa intravedere la stoffa della campionessa: il carattere deciso e una padronanza delle diverse tecniche natatorie fuori dal comune permettono alla giovane veneta di togliersi fin da subito importanti soddisfazioni.

Il bottino finale agli European Games del 2015 conta due Argenti nei 200 e nei 400 metri misti. Tuttavia, sono gli Europei in vasca corta di Copenaghen nel 2017 a regalare ad Ilaria la prima medaglia che conta. Infatti, al termine di un serrato confronto nella batteria finale con atlete ben più affermate, la Cusinato riesce a salire sul terzo gradino del podio, attirando su di sé l’attenzione di tutto il panorama natatorio mondiale, nonché la curiosità di tv e giornali.

Il momentum di Ilaria Cusinato sembra non volersi arrestare e, in occasione dei Campionati Europei di Glasgow 2018, migliora il record italiano per ben due volte. La strepitosa prestazione nella manifestazione è coronata dai due Argenti conquistati ancora una volta nelle due discipline preferite di Ilaria, quei 200 e 400 metri misti a lei tanto cari.

Il 2019 è caratterizzato da alcuni problemi fisici e dal doppio cambio di allenatore, difficoltà che però non hanno scoraggiano la padovana, la quale decide di tornare ad allenarsi a Padova. I frutti di questa decisione si vedono subito e, agli Europei in vasca corta di Glasgow, Ilaria vince uno splendido Bronzo affrontando a viso aperto fin dal primo metro le due favorite ungheresi Kathinka Hosszu e Zsuzsanna Jakabos.